26/01/08

Andale, andale, arriba arriba arribaaaa!!!


Non ho niente contro le barzellette, non ne vado pazzo ma se ben raccontate possono sempre strappare una risata, cosa che non si rifiuta mai. Però viverci dentro non è bello e ormai ogni italiano lo sa. Ecco cosa provano i carabinieri. Scusate carabinieri, non immaginavo.
Come in ogni occasione in cui lo spettro delle elezioni incombe sul Paese e il sorriso di Silvio si allarga tanto da poterci infilare un'intera anguria o la testa di Bondi, ecco che anche stavolta mi metto in cerca di una possibile nuova patria. La sola ipotesi che in un prossimo futuro si verifichi un determinato risultato elettorale mi fa venir voglia di fare i bagagli, e so di non essere l'unico.
Lasciare questo stupido paese, 'sta cazzo di barzelletta, per poterne finalmente ridere. Aaaaaaah!
Si sa che il top in fatto di civiltà, libertà e biondità sono i paesi del nordeuropa ma io (disdetta!) soffro maledettamente il freddo. Per farvi capire, la sola idea di succhiare un calippo mi da i brividi. Questo fattore, purtroppo, mi costringe a far fuori gran parte del continente dalla lista delle possibili destinazioni. Niente Regno Unito e rock 'n' roll, niente Olanda e profumi della natura, niente Germania e birra, niente Repubblica Ceca e pornostar. In Francia ci odiano e quindi, concludo, resta solo la Spagna.
In Spagna penso che mi troverei bene. Abbiamo tanto in comune: l'ossessione per il calcio, la tv spazzatura, Eros Ramazzotti e Laura Pausini... forse abbiamo troppo in comune. Però saltano subito all'occhio i lati positivi, ad esempio se ne sbattono quasi totalmente dei vaneggiamenti della chiesa, hanno un governo mancino che sembra davvero mancino e ancora è freschissimo il ricordo di cosa significa vivere sotto una dittatura, hanno Penelope Cruz e la Seat ha la solidità germanica con un retrogusto di Fiat.
La Spagna è una possibilità però voglio approfondire un po' il Portogallo. In Portogallo non succede mai niente. E questo, per me, sarebbe un gradito cambiamento.

17 commenti:

abs/prostata/antiblogger ha detto...

Io prenderei in considerazione la Lapponia.

Scuola di ladri ha detto...

stanotte sognerò madmac che succhia un calippo. grazie per l'immagine

madmac ha detto...

oh, non saresti il primo

CaccaSpray ha detto...

io prenderei in considerazione anche la grecia..nella mia mente è una sorta di italia anni '60 in bianco e nero coi vecchietti al bar che giocano a carte bevendo vino mentre i bambini si divertono a staccare le code delle lucertole..ma probabilmente ci ha già ampiamente superati e anche lì i bambini hanno la playstation wii-qualcosa..ne resterei delusa..
(ripreso dalla sbornia?)

gb ha detto...

Ti sei dimenticato di dire che in Danimarca c'è del marcio. Per il resto concordo in pieno (non sulla Spagna, troppo Italia anni '80 per come la vedo io, ma sull'espatrio)

ossimorosa ha detto...

Vuoi venire nel mio mondo?

madmac ha detto...

dipende. devo mettere le pattine?

ossimorosa ha detto...

Le pattine sono bandite e considerate reato contro l'intelligenza

scott_ronson ha detto...

C'è da dire che se soffri il freddo, in Portogallo scordati di andare in spiaggia e fare il bagno.
Poi non lo. In Portogallo è come se tutti stessero lì a rimuginare su quanto erano ricchi e potenti una volta. Alla lunga deve diventare un po' angoscioso.

ggrillo ha detto...

In Spagna cenano alle 22: questo mi sembra determinante.

Opto per Barcellona. Gràcia il quartiere.

IenaLugens ha detto...

In Francia dipende da dove vai. Io l'ho girata un po' tutta tranne il centro. Addirittura a Castelnou vicino Perpignan (sud ovest) un ex Dj in pensione, proprietario di un B&B, a cena mi ha offerto sua moglie. Io ho rifiutato, preferivo le quaglie... ;)

madmac ha detto...

attenzione, la Francia scala posizioni prepotentemente

IenaLugens ha detto...

...me la traduci? Se mi chiedevi di calcolare la radice quadrata di Popeye capivo meglio.(Mr. Cleaves in Little Britain) ;))

madmac ha detto...

trad: i B&B francesi offrono un servizio allettante

IenaLugens ha detto...

...oopss scusa, sto al lavoro sotto influenza, che rinco... eh, mi piace assai il tuo stile frà, ti linkerò, se permetti.

madmac ha detto...

onorato

spumone ha detto...

passo di qua per la prima volta, e concordo pienamente con il post scritto. partiamo insieme?

ps...effettivamente non ti conosco nè ti ho mai visto ma penso che immaginarti succhiare un calippo metta i brividi anche a me...dannato calippo, per la nomea che si porta lo farei metere al posto del magnum lussuria