27/11/07

Le prove dell'esistenza di Kubrick


Delle due cose che avrei voluto vedere a Roma, una, il concerto degli Okkervil River, l'ho stupidamente persa (com'è stato, gb?). L'altra era la Mostra sul Sommo Kubrick e, anche se ce l'ho messa tutta, alla fine sono riuscito a non mancarla. Per fortuna, perché è una mostra bellissima che ricorderò tutta la vita (anche perché non sono un frequentatore di mostre, al contrario di certi miei amici che basta che respirino... certe cozze, vabbè...).
La mostra sul Maestro non tradisce le aspettative, l'allestimento è ricco ed esaustivo, da dedicargli mezza giornata, ma il tutto non stanca e le ore passano in fretta senza quasi accorgersene. Ad ogni film è dedicato uno spazio apposito, pieno di materiale interessante, e un monitor su cui passano alcune scene. È emozionante vedere gli appunti di lavorazione, le sceneggiature originali, le lettere private di Stanley, così come i tanti costumi e oggetti di scena. Ma ancora di più, almeno per me, è stato essere a pochi centimetri dalle cineprese, gli obiettivi, i mirini attraverso i quali Kubrick immortalò i suoi capolavori. Essere al cospetto delle incredibili innovazioni tecniche che, film dopo film, Stan e i suoi collaboratori hanno introdotto fa un certo effetto. Inoltre c'è una sala dedicata al Kubrick degli esordi, prolifico foto-reporter enfant prodige. Se ne avete la possibilità, andate a vederla, avete tempo fino al 6 gennaio.

14 commenti:

gb ha detto...

siccome c'è tempo fino a gennaio andrà a finire che il cinque correrò verso il palazzo delle esposizioni, come mi succede sempre.

gli okkervil river sono stati fantastici, manco a dirlo. da farti scappare pure qualche brividino.

madmac ha detto...

sigh, povca tvoia povca tvoia!!!

Fabrizio ha detto...

Sì vabbè, a parte 'sto Kubrick: alla fine, alla mostra hai visto qualche mostra o erano mediamente passabili?

madmac ha detto...

non so di che parli, sono una persona seria io, ero lì solo per vedere i quadri e le sculture di Kubrick.



(ora non posso parlare, poi ti racconto...)

Fabrizio ha detto...

Beato te, ammirare dal vivo "La gioconda" del Kubrick...


(ssssst... ho capito... c'è sempre Puffetta... se beccàmo in un altro momento...)

emo ha detto...

sabato la mostra sarà mia.
si possono fare fotografie o è meglio che la macchina la lasci qua a Sassari?

madmac ha detto...

non ho visto nessuno con la macchina fotografica. di sicuro fanno spegnere il cellulare se ti beccano a parlare (grazie a dio).

emo ha detto...

allora la lascio qua a casa.
merci beaucoup.

tracina ha detto...

è nella lista delle cose da fare già da un pezzo!

makkox ha detto...

ma zitti...
lo capiste almeno!

infedeli immondi

bah... è l'ora della preghiera al Sommo K.

M.

madmac ha detto...

noi lo veneriamo proprio perché non lo capiamo, oscure sono le vie del Sommo!

Anonimo ha detto...

gli okkerville li ha visti edduzzo.
vittozzo

madmac ha detto...

maledetto aristocaratico!

madmac ha detto...

aristocrauto